Nel 1690, la Torre di piazza era raffigurata con la sua imponente mole annessa alle mure di cinta. Era la porta d’entrata principale alla città-castello ed era circondata e fortificata dall’Adigetto. Inoltre, era fondamentale per la comunicazione tra il paese nato al di fuori delle difese. Tuttavia, la Torre merlata era dotata di cella campanaria, con due aperture per ogni lato.

antica mappa lendinara piccola

Nel 1764, con la collocazione di una nuova campana, è incisa un’altra iscrizione latina : “EXEUENTE EX BINO AERE CIVIBUS CONSULENTIBUS MODERATORIBUS GAIETANO PETROBELLO AC GEROGIO A LENDIN. E CATTANEO / TURRIS PRAEFECTUS JOAN. E ANT.O BONARDI ET ALEXANDRO PADOVANI A.D. 1746. ALBERTUS SOLETI BRIXIENSIS CONFLAVIT”.

anticapiantacitta

Di proprietà del Comune, nel 1802 subisce uno dei primi restauri. Durante l’Ottocento, si innalza “all’angolo sud-est della piazza Maggiore” scrive il Boraso. Con una spaziosa arcata, nel terzo piano è collocato l’orologio e all’ultimo si trova la cella della campana del Comune.

È costituita da una robusta muratura in cotto a forma quadrata, con coperto di coppi. La porta medievale è costituita da un arco a sesto acuto a cui corrisponde una piccola monofora. Sui quattro lati della cornice si trova la medesima muratura. Dall’arcata al pianterreno si passa alla casa costituita da un solo ambiente pavimentato in cotto coperto da coppi. Il primo piano è collegato da una scala in tavole. Invece, una scala di marmo unisce “a levante” il secondo piano “diviso a sua volta in due locali : quello a levante per abitazione […]; quello a ponente […] per il meccanismo dell’orologio”, descrive il Boraso. In più, un’altra scala in tavole porta al terzo piano dove troviamo la macchina dell’orologio. La loggia è connessa da un’ulteriore scala dove è appesa la campana del Comune. Infine, il tetto è a quattro falde ed è formato da travi morali, tavelle e coppi.

Oggi la Torre mantiene la struttura quadrangolare, suddivisa in tre settori da cornicioni marcapiano. Come nel Seicento, è situata tra due edifici ed è inserita nel contesto urbano. Ritroviamo l’antica porta medievale nell’inferiore. Nella sezione centrale sui due lati della porta troviamo gli orologi. La cella campanaria è completata da merli in coda di rondine ed ha un’apertura ad arco binate su ogni lato. Tuttavia, dopo il terremoto del 2012 ha avuto dei crolli strutturali, presentando delle crepe importanti soprattutto nella parte superiore delle guglie. Sfortunatamente, ancora oggi, la Torre non è accessibile per visite guidate perché mancano dei lavori interni come la ristrutturazione della scala interna che permetta l’accesso a tutti i piani visitabili.

(Fonte: https://lendinara.italiani.it/la-torre-dell-orologio/)

Informazioni turistiche Lendinara

IAT Ufficio del Turismo

logo iat

Sede: Via G. B. Conti, 30
Telefono e  Fax 0425 605667
E-mail: iat@comune.lendinara.ro.it
Orari di apertura al pubblico:

• Lunedìgiorno di chiusura
• Martedì9,30 - 13,00 e 15,00 - 18,00
• Mercoledì9,30 - 13,00 e 15,00 - 18,00
• Giovedì9,30 - 13,00 e 15,00 - 18,00
• Venerdì9,30 - 13,00 e 15,00 - 18,00
• Sabato9,00 - 13,00
• Domenicagiorno di chiusura


ATTENZIONE: VARIAZIONE ORARI CAUSA EMERGENZA COVID-19
Verifica le ordinanze pubblicate nell'articolo: Avvisi e Comunicati rivolti alla cittadinanza in merito a Coronavirus


(Fonte: Comune di Lendinara)

Area Camper
Colonnine ricarica auto
Servizi cimiteriali
Piatti tipici locali

Attività di interesse turistico a Lendinara

PUNTI RISTORO

Pubblicità gratuita dimostrativa


GELATERIA BAR VERY N'ICE
logo verynice Piazza Risorgimento, 32

  Telefono: 0425 1547103

  Email: vevynicegelati@gmail.com

  Facebook: verynice gelati


 

DOVE MANGIARE
DOVE DORMIRE
SUPERMERCATI - ALIMENTARI
FARMACIE - PARAFARMACIE